Concept

Maserati Alfieri, ecco la prossima GranTurismo

Il Tridente celebra i 100 anni con una GT che anticipa un nuovo modello dal lanciare entro due anni

@

Maserati Alfieri

[20 foto]
Maserati Alfieri
Maserati Alfieri
Maserati Alfieri
Maserati Alfieri
Maserati Alfieri
Maserati Alfieri
Maserati Alfieri

Ginevra 2014: Maserati Alfieri

Sostituita la ammiraglia Quattroporte con la nuova generazione e affiancatale la Ghibli, Maserati dimostra ancora una volta di voler puntare al profondo rinnovamento della gamma con la concept car Alfieri presentata al Salone di Ginevra allo scoccare dei 100 anni da quando Alfieri Maserati fondò a Bologna le "Officine Alfieri Maserati". Nelle sue curve si può infatti già intravedere le forme della prossima sportiva del Tridente che sarà destinata a sostituire, tra un paio d'anni al più, la attuale GranTurismo. 

FUORI. La Alfieri è lunga 4.590 mm, ha un passo di 2.700 mm, è larga 1.930 mm ed è alta 1.280 mm. Il passo è più corto di 24 cm rispetto all'attuale GranTurismo. L'abitacolo è fortemente arretrato come sulla Maserati A6 GCS-53 disegnata da Pininfarina nel 1953 alla quale si ispira e le forme sono volutamente prive di scalfature. Per il prototipo del centesimo anniversario Maserati è stato scelto un colore metallizzato liquido chiamato "Steel Flair", mentre il "Maserati Blue" è il colore dei raggi decorativi per i cerchi forgiati, delle pinze dei freni, della calandra, dei condotti dell'aria tripli, del diffusore posteriore e delle provocanti ciglia nei terminali di scarico, infine il blu è il colore della firma Alfieri replicata da un vecchio documento ufficiale Maserati e scolpita nel posteriore, nell'incavo della targa. Spoiler del paraurti anteriore e diffusore posteriore sono realizzati in fibra di carbonio con inserti in alluminio.

DENTRO. Gli interni della Alfieri hanno una classica configurazione 2+2, con sedili che richiamano la tipica forma avvolgente di quelli delle auto da corsa degli anni '50, Il pavimento è rifinito con materiali che imitano l'acciaio ossidato comunemente utilizzato sulle auto da corsa dell'epoca, ma la strumentazione è composta da un display TFT in cui a ruotare negli indicatori sono i numeri e non più le classiche lancette. Gli inserti nei profili dei sedili, la leva del cambio e l'orologio ovale sulla consolle centrale sono realizzati in un unico pezzo in alluminio fresato, rifiniti a mano e successivamente anodizzati in color rame naturale. Tutti gli altri componenti in alluminio, come i pedali, i paddle al volante del cambio e le razze del volante sono lavorati a mano e anodizzati in colore Palladium.

MOTORE. Sotto l'elegante scocca della Alfieri è celata la piattaforma cambio-differenziale della Maserati GranTurismo: Il cambio a sei marce elettro-attuato (MC Shift) è montato insieme al differenziale posteriore a slittamento limitato ed è collegato tramite un albero di trasmissione al motore V8 aspirato da 4,7 litri che eroga 460 CV a 7.000 giri/min e 520 Nm a 4750 giri/min. Sono impiegati freni a disco carboceramici, ereditati direttamente dalla GranTurismo MC Stradale e combinati a pinze freno Brembo di colore blu.

MARCA: Maserati

TAG: sportive premium coupé concept

| Altri
Like us on Facebook