NovitÓ

Land Rover Discovery 2017

Arriva la quinta generazione della Discovery. Sfiora i 5 metri di lunghezza con motori da 180 a 340 cavalli. In vendita dalla prossima primavera

@

Land Rover Discovery

[22 foto]
Land Rover Discovery
Land Rover Discovery
Land Rover Discovery
Land Rover Discovery
Land Rover Discovery
Land Rover Discovery
Land Rover Discovery

Dieci anni dopo il lancio della passata versione, è arrivato il momento per il debutto della quinta generazione della Land Rover Discovery, storica fuoristrada del marchio inglese di proprietà dell'indiana Tata. Apprezzata dai fan di Land Rover più legati alla tradizione del brand, la Discovery è una delle vetture più importanti del marchio; la nuova versione, in vendita dalla primavera 2017, cambia profondamente la vettura d'Oltremanica, rendendola molto più moderna, anche se forse qualcuno l'accuserà di eccessiva omologazione al mercato.

FUORI. Esteticamente, la nuova Discovery, unga 4,97 metri (+14 cm rispetto al modello precedente), riprende parecchi aspetti della Range Rover Sport e della Discovery Sport, specialmente in termini di linee meno squadrate e più armoniche, mentre migliora l'aerodinamica e viene confermato il tradizionale rialzo della parte terminale del tetto. A livello tecnico, la nuova SUV inglese propone l'adozione della scocca in alluminio, che permette un risparmio medio sulla bilancia di ben 480 Kg. 

ABITACOLO. Conferme anche dal punto di vista della versatilità, con le tre file di sedili (e sette posti totali) oggi configurabili individualmente, anche tramite il display touch del sistema multimediale; eccezionale il bagagliaio, con una capienza di 1.231 litri (+39 litri rispetto al passato) in configurazione cinque posti e di 2.500 litri (+242 litri) quando viene abbattuta la seconda fila di sedili.

TECNICA. Dotata di un'altezza da terra che tocca i 28,3 cm (+43 mm) ed equipaggiata con trazione integrale permanente, la nuova Land Rover Discovery può superare una profondità massima di guado di 90 cm, mentre ha gli angoli di attacco, dosso e uscita pari rispettivamente a 34°, 27,5° e 30°; per gestire la vettura a seconda delle caratteristiche del terreno e atmosferiche, ecco poi il sistema Terrain Response 2, che consente di modificare l'erogazione del propulsore, la soglia d'intervento del controllo di stabilità e trazione, la gestione della trasmissione, l'assetto della vettura (che può essere variata di 75 mm per merito di molle pneumetiche) e la percentuale di bloccaggio dei differenziali. Tramite il sistema All-Terrain Progress Control, la vettura può mantenere automaticamente una velocità compresa tra 2 e 30 Km/h, così che il guidatore possa concentrarsi esclusivamente sulla guida.

TECNOLOGIA. la nuova Discovery adotta anche sistemi multimediali di assoluto livello, come l'InControl Touch Pro, con schermo da 10 pollici, compatibilità con Android e iOS, 6 prese a 12 Volt, la funzione hotspot Wi-fi 4G e fino a 9 prese USB. Per gli amanti degli sport, ecco poi bracciale impermeabile Activity Key, che può essere usato per disabilitare il normale telecomando, così da poterlo lasciare all'interno dell'auto: in questo modo possiamo correre o nuotare senza preoccuparci di smarrire le chiavi.

MOTORI. Sotto il cofano, infine, troviamo i quattro cilindri diesel 2.0 Td4 da 180 CV e 2.0 Sd4 da 240 CV, oltre ai 3.0 V6 Td6 da 249 CV e 3.0 V6 Supercharged da 340 CV, unica proposta a benzina. Tutte le unità sono abbinate a una trasmissione automatica ZF (del tipo con convertitore di coppia) a 8 rapporti, con la possibilità di avere anche le “ridotte”.

MARCA: Land Rover

TAG: suv grande suv nuovo modello

| Altri
Like us on Facebook