Anteprima

Lamborghini Asterion LPI 910-4, il Toro che elettrizza Parigi

910 CV grazie a tre motori elettrici e al V10 5.2: ecco il futuro secondo la Casa di Sant'Agata Bolognese

@

Lamborghini Asterion LPI 910-4

[39 foto]
Lamborghini Asterion LPI 910-4
Lamborghini Asterion LPI 910-4
Lamborghini Asterion LPI 910-4
Lamborghini Asterion LPI 910-4
Lamborghini Asterion LPI 910-4
Lamborghini Asterion LPI 910-4
Lamborghini Asterion LPI 910-4

Asterion, ovvero il Minotauro: questo il nome con cui Lamborghini ha battezzato la sua prima vettura ibrida plug-in della storia presentata al Salone di Parigi per dimostrare la capacità della Casa di Sant'Agata Bolognese di unire prestazioni a ad efficienza, un po' come la figura mitologica metà uomo e metà toro rappresenta la fusione tra intelletto e istinto. Si tratta per il momento di un prototipo non destinato alla produzione di serie, ma di sicuro Lamborghini ha un modello ibrido in programma che farà concorrenza alle varie LaFerrari, Porsche 918 Spyder e McLaren P1.

FUORI. Il design della Asterion è un po' più sobrio rispetto alle linee aggressive di Huracan e Aventador: la Casa italiana l'ha concepita infatti come una vettura “focalizzata più su un'esperienza di viaggio votata al comfort piuttosto che sulle performance estreme in pista”, spiega Stephan Winkelmann, Presidente e CEO di Automobili Lamborghini. Il cofano motore trasparente è caratterizzato da tre lenti esagonali che cambiano orientamento a seconda della modalità propulsiva utilizzata: elettrica, ibrida o con la sola potenza dell'unità termica.

DENTRO. All'interno la Asterion è minimale e confortevole: i due sedili sono collocati più in alto rispetto alle altre sulle supersportive Lamborghini e la stessa inclinazione del parabrezza, più verticale, si traduce in una maggiore facilità a salire a bordo e ad offrire più spazio agli occupanti. Titanio, carbonio, alluminio ma anche pelle sono i materiali in cui è realizzato il lussuoso abitacolo.

MOTORE. Attraverso i comandi al volante il conducente della Asterion può scegliere la modalità di guida preferita tra “Zero” per la modalità elettrica, “I” per Ibrido e “T” che attiva il solo motore termico. Collocato longitudinalmente e in posizione centrale, il V10 aspirato da 5,2 litri della supercar ibrida emiliana eroga una potenza massima di 610 CV e 560 Nm di coppia. Unito ai
tre motori elettrici che garantiscono ulteriori 300 CV la potenza totale in modalità ibrida è pari a 910 CV. L'azione combinata dei due sistemi di propulsione assicura una accelerazione da 0 a 100 km/h in 3 secondi netti, con una velocità massima in configurazione ibrida che tocca i 320 km/h. La
Asterion LPI 910-4 riesce invece a raggiungere i 125 km/h quando è spinta dai soli motori elettrici con un'autonomia di 50 km.
 

MARCA: Lamborghini

TAG: sportive estreme coupé concept

| Altri
Like us on Facebook