NovitÓ

Ferrari J50

Una roadster a due posti per celebrare i 50 anni di Ferrari in Giappone. ╚ la nuova supercar da collezione sviluppata dalla 488 Spider.

@

Ferrari J50

[5 foto]
Ferrari J50
Ferrari J50
Ferrari J50
Ferrari J50
Ferrari J50

In occasione della celebrazione per i 50 anni della presenza di Ferrari in Giappone, la casa di Maranello ha presentato (presso il National Art Center di Tokyo) la sua nuova supercar, la J50: si tratta di una roadster a due posti, dotata di tetto asportabile (come alcune delle vetture “targa” del Cavallino prodotte negli anni ‘70 e ‘80) e con propulsore posteriore-centrale. Sviluppata dal reparto Progetti Speciali Ferrari e disegnata dal Centro Stile a Maranello, questa sportiva in edizione ultra-limitata (solo dieci gli esemplari previsti) potrà poi ovviamente essere personalizzato ulteriormente secondo le richieste di ogni cliente.

DERIVATA DALLA 488. Basata sulla Ferrari 488 Spider, la J50 può contare sul propulsore vincitore dell’International Engine of the Year Award 2016, ovvero il 3.9 V8 Biturbo da 690 CV di potenza, 20 in più rispetto all’unità presente sulla vettura originale. Ma è la linea la caratteristica che colpisce maggiormente: per questa vettura, infatti, Ferrari ha deciso di optare per design decisamente proiettato verso il futuro, ma che incarnasse comunque i valori di leggerezza e agilità tipici del merchio.

DESIGN. Ecco dunque uno stile aggressivo e moderno, che si “piega” alle esigenze aerodinamiche, anche a costo di non piacere a tutti: nella parte frontale troviamo dunque dei radiatori ravvicinati, così da permettere la creazione di un paraurti dal design completamente nuovo, una sezione del cofano bassa nella parte centrale e di passaruota decisamente “muscolosi”. Tra le altre caratteristiche, troviamo poi una coppia di canali d'aria anteriori in fibra di carbonio e gruppi ottici a LED dal profilo rastremato, mentre la vista laterale è caratterizzata da cerchi da 20 pollici forgiati (specifici per questo modello) e da una linea nera inclinata che parte dalla parte inferiore del muso e arriva fino alle prese d’aria. Nella coda, infine, domina il motore V8 (visibile grazie a una copertura trasparente), oltre all’estrattore (la cui forma è di ispirazione aeronautica) e ai gruppi ottici sovrastati da un profilo alare ad alto carico aerodinamico.

ABITACOLO. All’interno della vettura, ecco poi finiture specifiche per i sedili sportivi (che richiamano la linea del cofano posteriore) e un hard top in fibra di carbonio divisibile in due pezzi, che possono poi essere stivati dietro i sedili; per i fortunati clienti che potranno permettersela, non mancheranno poi ulteriori possibilità di personalizzazione, sia in termini di colori che di materiali impiegati: un esempio di questo la troviamo proprio nella Ferrari J50 svelata a Tokyo, caratterizzata da una verniciatura esterna rossa tri-strato e da interni rosso e neri rivestiti in pelle e Alcantara.

MARCA: Ferrari

TAG: sportive estreme cabriolet nuovo modello

| Altri
Like us on Facebook